Pubblicato il Lascia un commento

Cos’è il Mezcal? Caratteristiche e storia

cos'è il mezcal

Oggi il nostro blog ci porta in Messico, alla scoperta di un distillato particolarissimo per il suo gusto e per come si presenta al degustatore. Scopriremo insieme cos’è il Mezcal, un prodotto semplicemente unico nel suo genere.

Partiamo col dire cosa vuol dire Mezcal. Il nome, spesso italianizzato in Mescal, deriva dall’azteco Mexcalli, unione delle parole Metl (ovvero agave) e Ixcalli (cotto). Facilmente intuibile da questa spiegazione che il Mezcal si ottiene dall’agave, un po’ come la tequila, e più precisamente dal suo cuore. Le Piñas, appunto la parte scelta della pianta, cuociono in forni a legna ricavati nella terra e vedremo poi come questo influisce particolarmente sul risultato finale.

Per capire cos’è il Mezcal vediamone la storia.

Il Mezcal è un prodotto antichissimo. Quello che conosciamo oggi è il risultato dell’incontro delle antiche popolazioni messicane con i conquistadores. Considerata anicamente La bevanda degli dei, nasceva originariamente come semplice succo del cuore di agave, poi i colonizzatori insegnarono alle popolazioni autoctone la distillazione, dandoci il Mezcal per come lo conosciamo noi.

mezcal con gusano

Questo distillato è distinguibile facilmente dalla tequila per la presenza, non obbligatoria in realtà, del gusano. Si tratta di un verme che vive nell’agave e che in Messico viene consumato in quanto ritenuto afrodisiaco. Un’usanza nata negli anni ’40, a fini di Marketing e con l’esportazione degli USA. Per quanto sgradevole alla vista, la presenza del verme ha riscosso un certo successo, sempre per la credenza che si tratti di un afrodisiaco. Questo potere nascerebbe da una leggenda del posto, secondo cui la dea Mayatl si eccitò per un gusano nato da uno dei suoi 40.000 seni, innamorandosi di un guerriero. Costui svenne per l’emozione e la dea lo risvegliò attaccandolo a uno dei suoi seni. Consci dell’impossibilità del loro amore fra dio e essere umano, Mayatl diede al suo innamorato il gusano nato dal suo petto, facendone una creatura immortale e divina. Quindi si amarono senza interruzione per sette giorni e sette notti.

Il gusto del Mezcal.

Il sapore del Mezcal è sempre diverso. Subisce fortemente le influenze del territorio di produzione, con un ventaglio di sapori e odori illimitato. Risulta semplicemente impossibile che un Mezcal di uno stesso produttore si replichi perfettamente in due annate differenti. La costante è un tipico sapore affumicato, dovuto ai forni a legna ricavati nella terra di cui abbiamo fatto cenno. Il gusano invece ha un sapore che ricorda la nocciola.

Hai mai provato un Mezcal? Sul nostro sito eccone cinque tipi diversi da tre brand differenti, alcuni autentici messicani e altri importati dalla Fratelli Rinaldi Importatori. Quale preferirai?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.