Pubblicato il Lascia un commento

Una grappa buona da regalare: come scegliere?

una grappa buona da regalare

Il Natale è sempre più vicino e per molti il regalo migliore da fare è spesso un buon distillato. Se hai scelto di regalare una grappa sei sull’articolo giusto. Ovviamente non esiste una grappa che per tutti sia più buona da regalare rispetto a un’altra, semplicemente ti spiegheremo come distinguerle per trovare la migliore in base ai gusti tuoi e di chi la riceverà in dono.

Ci sono a questo proposito delle caratteristiche da valutare che ci aiutano a identificare in generale quattro generi di grappa:

  • Monovitigno.
  • Plurivitigno.
  • Giovani.
  • Invecchiate.

Analizziamole una per una per capire meglio di cosa si tratta.

Individuare una grappa buona da regalare partendo dalle caratteristiche del distillato!

Il primo tipo di grappa che potresti scegliere nasce rigorosamente da un solo vitigno. Perché potrebbe essere una scelta giusta? Partiamo dal presupposto che per questo genere di distillato può essere utilizzata qualsivoglia uva, ebbene una grappa monovitigno potrà rispecchiare per bene le caratteristiche della sua uva. Per questo, se un vostro amico apprezza particolarmente una determinata uva, ecco un’ottima opzione.

Cercate un prodotto più complesso? La soluzione potrebbe essere una grappa plurivitigno. A seconda del blend di vitigni potreste ritrovarvi aromi molto vari, per esempio una grappa di Nebbiolo e Moscato presenterà presumibilmente gli aromi fruttati del primo e quelli floreali del secondo.

Non volete spendere molto ma desiderate comunque offrire in dono un prodotto autentico? L’opzione migliore potrebbe essere una grappa giovane. Il loro vantaggio è che presenteranno esclusivamente gli aromi delle vinacce utilizzate, decisamente più originali in quanto non subiscono alcun invecchiamento. Un prodotto sicuramente forte.

La tua ultima opzione è una grappa invecchiata. Certamente la scelta più complessa, la permanenza in legno ne smussa le caratteristiche facendone un distillato morbido, aggiungendovi aromi che da giovane non possedeva.

Tutte queste caratteristiche possono combinarsi a due a due in un solo prodotto e a te non resta che analizzare per bene tutto per trovare una grappa buona da regalare a una persona speciale.

grappa invecchiata

Un nostro consiglio per te!

Sul nostro sito sono presenti molte grappe, una che potremmo consigliare in particolar modo è firmata Poli e si tratta della Sarpa Oro. Cosa la rende caratteristica? Si tratta di una combinazione fra grappa plurivitigno e grappa invecchiata. Da uve di Cabernet Sauvignon e Merlot, con un invecchiamento in botti di legno per quattro anni, ecco un distillato complesso e avvolgente, con note esotiche e speziate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.