Pubblicato il Lascia un commento

I migliori vini rossi, prima parte!

i migliori vini rossi

Nella nostra enoteca online, abbiamo il piacere di proporre alcuni dei vini più importanti del panorama italiano e mondiale. Oggi inizieremo a parlarvi velocemente di tre fra i migliori vini rossi del mondo e che, come detto, abbiamo il piacere di proporre in vendita. Nella fattispecie, ci riferiremo al Brunello di Montalcino Riserva del 2012 DOCG di Biondi Santi, al Galatrona DOC del 2000 di Petrolo e a una novità, il Don Anselmo DOC del 2016 di Paternoster.

Tre grandi gemme nel panorama enologico italiano che non tutti probabilmente conoscono.

I migliori vini rossi: partiamo dalla gemma di Biondi Santi!

Un vino dalle note penetranti e complesse di ciliegia matura, ribes, viola, bacche di ginepro, eucalipto, erbe officinali, sottobosco e dunque cuoio. Nel gusto risulta forte e particolarmente avvolgente, questo grazie ai suoi tannini persistenti e coinvolgenti.

Si tratta di un vino toscano da Sangiovese in purezza che ha dato letteralmente vita a quello che è una leggenda del vino italiano. Estremamente raffinato, è perfetto per l’invecchiamento ed è uno dei più importanti e famosi vini mai prodotti nel nostro Paese.

i miglior vini rossi

Galatrona DOC del 2000

Anche il Galatrona è un vino toscano, questa volta di Merlot in purezza. Il bouquet olfattivo vede marasca, rovo, humus, vegetali, vaniglia, liquirizia e caffè. Il suo sapore è avvolgente, setoso e con una lunga persistenza balsamica.

Si tratta di una sbalorditiva interpretazione di un grande vitigno nostrano. Un vino semplicemente autorevole reso ricco da grandi note minerali e fruttate. Per eleganza, trattasi di uno dei più grandi Merlot sulla piazza.

Don Anselmo DOC del 2016

Infine dedichiamo uno spazio a un vino della nostra terra, la Basilicata. Il Don Anselmo del 2016 merita di essere citato fra i migliori vini rossi del mondo intero. Da Aglianico del Vulture in purezza, possiede ampie e avvolgenti note olfattive. Vi troviamo la ciliegia matura, frutti rossi, aromi di caffè e noce moscata. Il suo gusto è travolgente, con tannini compatti e una lunga persistenza finale tipica del suo vitigno.

Un’interpretazione magistrale che racconta del territorio in cui nasce questo grande vino lucano. Probabilmente il miglio vino prodotto in Basilicata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.